Diario di bordo del 12 marzo. Emergono le prime sensazioni e vado alla ricerca dei ricordi, voglia di profumi e sapori

12/03/2020

Sensazioni

Una delle paure più grandi per una persona, per un capofamiglia, per un lavoratore è di rimanere senza nulla e di non poter far fronte a tutti gli impegni economici che la vita ci impone. In passato, ho vissuto un momento simile ed ho sconfitto la paura continuando a credere in ciò che stavo facendo, avendo fiducia e mantenendo la positività. Tornando al presente quella paura ha provato a bussare nuovamente alla mia porta, ma dopo aver preso la decisione di fermarmi, di arrendermi, di stare a casa, stranamente mi sono invece sentita sollevata, alleggerita. Una bella sensazione. Credo dipenda dalla consapevolezza dell'aver ascoltato la coscienza, del fare la cosa giusta. Da qui inizia il mio nuovo viaggio curioso fatto di nuove scoperte - "andrà tutto bene", come dicono le mie amiche Maria Luisa Ciccone e Doriana Marangoni; due "donne magiche" e "grandi coach".

 

Alla ricerca dei ricordi, profumi e sapori

Ieri ho fatto un atto creativo e ho cucinato per la prima volta le "quaglie". Desideravo farle da tanto tempo ed ora finalmente eccole qua

 

 

 

Ricordo che da bambina me le faceva spesso la mia mamma ed io voglio fare altrettanto per i miei figli, oramai grandi ma sempre bimbi. Non le ho ancora assaggiate ma spero di ritrovare quel profumo e quei sapori che tanto mi ricordano l'infanzia, l'aria pulita e i pomeriggi spensierati giocando all'elastico o a palla prigioniera con gli amici. Io ho scelto di vivere in una cascina in campagna e quindi ieri, presa la forbice, sono uscita in corte per tagliare un profumatissimo rosmarino e chiedere la ricetta ad una saggia vicina, che era accomodata come al solito fuori al sole sulla sua seggiolina. Portava un fazzoletto in testa per non accaldarsi troppo. Io invece amo il sole e me ne sono stata lì a gingillare per un po' per assorbire quel bel calore che mi fa stare tanto bene. Presa com'ero in questo periodo mi ero dimenticata quanto mi piaccia gingillare per la corte col sole in faccia.

 

Tornando alla ricetta, la mia vicina dice di riempire il buchetto della quaglia con del rosmarino e un pezzo di salsiccia. Poi aggiunge: "è squisita se accompagnata da polenta".

 

Mi metto all'opera con la pulizia delle quaglie e mentre lo faccio mi sorprendo e provo una sensazione di disagio perchè queste quaglie hanno un aspetto molto simile al nostro! Mi faccio coraggio e proseguo con la mia ricetta fino alla fine. 

 

Questa sera le mangerò accompagnate da un'ottima bottiglia di vino che da troppo tempo sta aspettando un'occasione speciale. Direi che oggi è l'occasione speciale, oggi ci sono le quaglie, ci sono le cose che ho imparato, ci sono io e la mia voglia di sperimentare.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Please reload

Post in evidenza

Diario di bordo del 12 marzo. Emergono le prime sensazioni e vado alla ricerca dei ricordi, voglia di profumi e sapori

12.3.2020

1/3
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Please reload

Seguimi
  • Facebook Basic Square
  • LinkedIn Icona sociale

Mobile: +39 3483631373

elena.bulgarelli.1@gmail.com

P.I. 09401100962

Copyright© 2016 ELENA BULGARELLI

  • LinkedIn Social Icon
  • Wix Facebook page